Chi siamo

IT EN

Francesca Campana Comparini
"È importante avere dei sogni abbastanza grandi da non perderli di vista nel mentre si perseguono"
Oscar Wilde
Francesca Campana Comparini

Francesca Campana Comparini è nata nel 1988 a Firenze, presso la cui Università si è laureata in Storia della Filosofia con la tesi Tragico greco e tragico cristiano in Sant'Agostino insieme a Sergio Givone.

Se Sant’Agostino è il suo riferimento spirituale e intellettuale, le sue guide in città sono i frati francescani della basilica di Santa Croce e i monaci benedettini di San Miniato al Monte.

Dal 2010 è coordinatrice degli incontri culturali presso lo Studio Teologico per Laici nella Basilica francescana.

È sposata, ha una figlia e un figlio in arrivo.

La sua passione è la cultura e Firenze.

Queste passioni la portano nell’agosto 2010 a scrivere il suo primo articolo su La Nazione denunciando il degrado urbano e morale ed inneggiando alla responsabilità di ogni cittadino.

Cultura, tradizione e Firenze sono anche il suo lavoro; dal 2011 gestisce con sua madre la storica attività di famiglia, la più antica di Via Tornabuoni, risalente al 1865.

Nel marzo 2013 fonda l’associazione culturale Luogo d’Incontro e nel mese di giugno diventa giornalista pubblicista, corrispondente di La Nazione e L’Osservatore Toscano. Collabora anche con IL, la rivista mensile del Sole 24 Ore.

Ha pubblicato alcuni saggi filosofici sulla rivista culturale ‘Città di Vita’ e nell’estate del 2013 la guida filosofica Anima e materia tra Buddismo e Neoplatonismo nel catalogo della mostra di riapertura del Forte Belvedere a Firenze.

È co-curatrice della mostra Michelangelo e Jackson Pollock a Firenze.

È autrice del libro Prendi e leggi. Il pensiero dell’Occidente tra ragione e follia con prefazione di Giacomo Marramao ed edito con Castelvecchi. Sta lavorando al nuovo libro su “anticipazione teologica e filosofica”.

Dall’anno accademico 2015/16 è cultore della materia presso l’università Lumsa a Roma.

Con la sua Associazione Luogo d’Incontro ha organizzato due edizioni del Festival delle Religioni, la prima nel 2014 dal titolo “Incontrandoci su ciò che ci divide” e la seconda nel 2015 “Andiamo Oltre”.